Top

Parashàt Acharè Mot

Ogni giovedì Zeraim propone un pensiero sulla parashà della settimana a cura del direttore dell’Area Cultura e Formazione rav Roberto Della Rocca. Troverete qui anche il testo della parashà (il brano della Torà che si legge ogni sabato), insieme a interessanti materiali di approfondimento.

In questa pagina troverai anche la rubrica a cura di Micol Nahon “Horìm Uvanìm”, “Genitori e figli”, dedicato proprio allo studio di genitori e figli sullo stesso brano: un video da ascoltare e un racconto da leggere arricchito di midrashìm, seguìto da alcune domande per discutere e riflettere insieme.

La pagina ospita anche due rubriche kids e alcune pagine scelte da “La mia Torah”, le parashòt spiegate ai ragazzi, a cura di Anna Coen e Mirna Dell’Ariccia.

Shabbat Acharè Mot 5782

“Osserverete le Mie leggi e le Mie disposizioni in modo che l’uomo le metta in atto e viva con esse” (Vaykrà; 18, 5)

Questo verso afferma con forza il valore della vita umana e quanto le leggi della Torà ci sono state date per vivere meglio. I Maestri del Talmùd (Yomà 85b) infatti deducono da questa affermazione “…..e viva con esse …” che la salvezza di vite umane passa avanti all’osservanza del sabato.

“Da dove si impara che il pericolo di vita supera il Sabato? .. R. Yonatan figlio di Yossef dice: dal versetto “poiché esso (il Sabato) è sacro per voi” (Shemòt; 31,14 ). Il Sabato è consegnato a voi e non voi al Sabato; R. Shim’on b. Menassia dice: “E i figli d’Israele osserveranno il Sabato per fare il Sabato”  la Torah ti dice di profanare per lui un Sabato affinché sia in grado di osservare ancora molti Sabati. “Queste sono le Mitzwot che l’uomo farà vivendo in esse”, e non morendo in esse.

Per salvare vite umane di sabato, non occorre nessuna autorizzazione del tribunale rabbinico e quanto più uno si affretta ad agire a questo scopo tanto più è meritevole di lode.

Rav Dott. Roberto Della Rocca